il Cavolo Michihili

CAVOLO CINESE MICHIHILI

Il cavolo cinese conosciuto da noi Occidentali come cavolo di Pechino, è costituito da foglie carnose e ampie, di colore verde chiaro, il suo interno, invece, è quasi bianco e le sue coste, molto spesse, sono di colore bianco-argento. Ricorda vagamente la forma della lattuga romana e il suo sapore dolce e la sua forma allungata lo differenziano dal cavolo comune.

Il cavolo cinese è ricco di vitamina C e A, sali minerali, acido folico e potassio mentre, essendo ricco d’acqua, ha un contenuto calorico molto basso. Conservato in frigorifero si mantiene circa due settimane; in ogni caso, si consiglia di mangiarlo appena acquistato, specialmente se verrà consumato crudo, in quanto più saporito e croccante.

USO IN CUCINA

Il cavolo cinese si consuma sia crudo sia cotto, infatti è ottimo sia come insalata, sia nelle minestre e negli stracotti, ai quali dona un ottimo profumo. Nella cucina cinese per la preparazione di svariati piatti, dagli antipasti alla pasta ed accompagna sempre i piatti di carne e pesce. Può anche essere consumato marinato, oppure in salamoia con l’aggiunta di aglio, chili, cipolle e altre spezie.

Involtini di Cavolo Michihili

40 minuti di preparazione – 80 minuti di cottura – 292 Kilocalorie

Ingredienti per 4 persone: 16 foglie di cavolo cinese, 100 g di orzo integrale, 2 carote, 100 g di funghi, champignon, 1 gambo di sedano, 1 spicchio di aglio, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 ciuffo di coriandolo, 1 uovo, 60 g di parmigiano grattugiato, 4 cucchiai di olio di oliva extra vergine, 1 rametto di rosmarino, sale.

Preparazione: Mettete a bagno l’orzo per 24 ore. Fatelo bollire, in acqua leggermente salata, per circa 60 minuti. Nel frattempo pulite e lavate la verdura, i funghi e le erbe aromatiche. Tritate il sedano e l’aglio. Separatamente tritate coriandolo e prezzemolo. Grattugiate grossolanamente le carote. Affettate finemente i funghi. Scaldate 2 cucchiai d’olio in una padella e fate rosolare, delicatamente, il trito di sedano e aglio. Unite funghi e carote, le erbe aromatiche, una presa di sale, coprite e lasciate stufare, delicatamente, per 12-15 minuti. Scottate le foglie di cavolo in acqua bollente. Eliminate la parte inferiore della costa centrale, più dura. Sovrapponete le foglie, 2 a 2, e stendetele su un piano di lavoro pulito. Scolate l’orzo e unitelo alle verdure stufate. Mescolate e fate insaporire per 2-3 minuti. Spegnete. Lasciate intiepidire. Aggiungete l’uovo e il formaggio grattugiato. 6 Riempite con il composto le foglie di cavolo. Arrotolatele e fermatele con degli stuzzicadenti, in modo da formare involtini ben chiusi. Fate stufare gli involtini, per 15 minuti, con un po’ di rosmarino e un goccio d’olio, in una capiente padella antiaderente coperta. Lasciateli riposare 15 minuti prima di servire.

TORNA A “I PRODOTTI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *